2021/0677/I
EC/EFTA
IT Italien
  • SERV - DIENSTLEISTUNGEN UNTER DER RICHTLINIE 98/48/EG
2022-01-24
2021-10-27

Infrastrutture digitali e servizi connessi ad Internet

Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento al relativo Capitolo 4, elaborato dall’AgID unitamente allo schema del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di approvazione dello stesso Piano Triennale

L’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), ai sensi dell’articolo 14-bis, comma 2, lettera b), del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, redige il Piano triennale per l’informatica nella pubblica amministrazione contenente la fissazione degli obiettivi e l’individuazione dei principali interventi di sviluppo e gestione dei sistemi informativi delle amministrazioni pubbliche. Il predetto Piano è approvato dal Presidente del Consiglio dei ministri o dal

Ministro delegato entro il 30 settembre di ogni anno. In particolare, nel capitolo 4 del Piano triennale, che richiama il documento di indirizzo strategico sul cloud intitolato “Strategia Cloud Italia” (pubblicato nel settembre 2021 dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale e l’Agenzia per la cybersicurezza) parte integrante dello stesso piano, è delineato il processo di razionalizzazione delle infrastrutture della pubblica amministrazione mediante il ricorso al cloud attraverso tre direttrici fondamentali: i) la creazione del PSN, la cui gestione e
controllo di indirizzo siano autonomi da fornitori extra UE, destinato ad ospitare sul territorio nazionale principalmente dati e servizi strategici la cui compromissione può avere un impatto sulla sicurezza nazionale, in linea con quanto previsto in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica dal DL 21 settembre 2019, n. 105 e dal DPCM 81/2021; ii) un percorso di qualificazione dei fornitori di Cloud pubblico e dei loro servizi per garantire che le caratteristiche e i livelli di servizio dichiarati siano in linea con i requisiti necessari di sicurezza, affidabilità e rispetto delle normative rilevanti e iii) lo sviluppo di una metodologia di classificazione dei dati e dei servizi gestiti dalle Pubbliche Amministrazioni, per permettere una migrazione di questi verso la soluzione Cloud più opportuna (PSN o Cloud pubblico qualificato).